Giro d'italia 2018
Servizi online
Albo Pretorio on-line
Albo telematico imprese
Archivio atti e provvedimenti
Cambio residenza
Tributi e Tariffe
Modulistica
Posta elettronica certificata
Regolamenti
Rss
In evidenza
Associazioni
Biblioteca comunale
Centro famiglia 180°
Centro servizi anziani
Gemellaggi
Lotta alla zanzara tigre
Mercati
Notiziario comunale
Pace e diritti umani
Palazzo Libera
Patto d'Area
Piano Protezione Civile
Piedibus
Pro Loco Pedersano
Pro Loco Castellano-Cei
Rete di Riserve Bondone
Scuola musicale Jan Novák
SpazioLab
Solidarietà internazionale
Tavolo Giovani Destra Adige
Links utili
Provincia autonoma di Trento
Comunità della Vallagarina
Consorzio dei Comuni Trentini
Difensore civico
Garante dei minori
Azienda Provinciale Servizi Sanitari
Centro AntiViolenza Trento
Agenzia del Lavoro
Cinformi
LILT Trentino
APT Rovereto e Vallagarina
VisitVillaLagarina
Progetto Destra Adige Lagarina
Agenzia dello Sport Vallagarina
CastelFolk
In primo piano
L.N. - 23 maggio 2018

La sindaca Romina Baroni ha concesso il patrocinio del Comune di Villa Lagarina al Dolomiti Pride “Orgoglio senza confini” che si svolgerà a Trento per dare voce e visibilità alle istanze di libertà, autodeterminazione, inclusione e uguaglianza della comunità LGBTQIA: lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer, intersessuali, asessuali. Un lungo percorso di iniziative, volte alla riflessione e sensibilizzazione, promosso da Arcigay Trentino, Rete ELGBTQI Trentino Alto Adige, Centaurus, Associazione Genitori di Omosessuali e Famiglie Arcobaleno, che culminerà il 9 giugno 2018 in una grande parata aperta alla cittadinanza per dare visibilità a tutte le diversità. «Il nostro è un territorio di confine e di minoranze, abituato alla ricchezza dell’incontro e alla contaminazione - spiega la sindaca - tuttavia non si possono nascondere qualche tensione e discriminazione che vanno combattute con la forza della conoscenza, del dialogo, della solidarietà e dell’accoglienza. In questa prospettiva il significato del nostro patrocinio»

Continua >>
M.V. - 20 maggio 2018

Martedì 22 maggio avrà luogo la 16^ tappa a cronometro individuale del Giro d’Italia che partirà da Trento e arriverà, dopo aver percorso 34,5 km quasi interamente in destra Adige, in corso Bettini a Rovereto. Il percorso di gara attraversa anche il territorio di Villa Lagarina per cui saranno chiuse completamente al traffico veicolare e pedonale, dalle 9 alle 18, la strada provinciale n. 90 della Destra Adige fino alla rotonda A22 (esclusa), via XIV Agosto, via Giardini, la strada provinciale n. 20 del Lago di Cei fino al bivio prima dei Molini, viale dei Tigli, via Marconi. Chiuse anche le scuole medie ed elementari. «Un evento di questa portata comporta un notevole impegno dal punto di vista organizzativo e un indubbio disagio per la mobilità - afferma la sindaca Romina Baroni - ma darà notevole visibilità all'intera Vallagarina, promuovendo il territorio a livello internazionale e creando un clima di festa che, sono certa, coinvolgerà tutta la cittadinanza»

Continua >>
L.N. - 14 maggio 2018

Ha preso il via lunedì 16 aprile “Giocare a scuola e in biblioteca”, progetto di valorizzazione del gioco e dei giocattoli organizzato dalle associazioni Multiverso di Villa Lagarina e Libero pensiero di Besenello, grazie al contributo della Fondazione Caritro, dei due Comuni e la collaborazione delle due scuole elementari, della biblioteca di Villa e del punto lettura di Besenello. «Alla visita al Museo mobile dei giocattoli in biblioteca, sono seguiti incontri, laboratori a scuola e serate informative aperte a tutti» spiega Alessia Zanini di Multiverso; «Abbiamo già avuto riscontri entusiastici da parte di bambini e genitori» afferma Luca Postinghel, presidente di Libero pensiero. Il progetto prevede anche due feste conclusive: si giocherà tutti assieme all’aperto il 9 giugno a Besenello e il 10 a Villa Lagarina

Continua >>
M.V. - 8 maggio 2018

Il Consiglio comunale dello scorso 18 aprile ha integrato per la seconda volta, da quando è stato adottato nel 2016, il regolamento comunale di polizia urbana. «Sono modifiche fisiologiche dato che l'obiettivo è di renderlo sempre più aderente ai reali bisogni che via via si manifestano applicandolo - spiega il vicesindaco Marco Vender, che ha presentato le modifiche approvate all'unanimità dall'aula - si tratta, infatti, di uno strumento che regola la vita della comunità e quindi per sua natura ha bisogno di essere costantemente aggiornato».

Continua >>
Tutte le notizie >>