Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Servizi online
Albo Pretorio on-line
Albo telematico imprese
Cambio residenza
Tributi e Tariffe
Modulistica
Posta elettronica certificata
Regolamenti
Rss
Stanza del cittadino
In evidenza
Associazioni
Biblioteca comunale
Centro famiglia 180°
Centro servizi anziani
Gemellaggi
Lotta alla zanzara tigre
Mercati
Notiziario comunale
Pace e diritti umani
Palazzo Libera
Patto d'Area
Piano Protezione Civile
Piedibus
Pro Loco Pedersano
Pro Loco Castellano-Cei
Rete di Riserve Bondone
Scuola musicale Jan Novák
SpazioLab
Solidarietà internazionale
Tavolo Giovani Destra Adige
Links utili
Provincia autonoma di Trento
Comunità della Vallagarina
Consorzio dei Comuni Trentini
Difensore civico
Garante dei minori
Azienda Provinciale Servizi Sanitari
Centro AntiViolenza Trento
Agenzia del Lavoro
Cinformi
LILT Trentino
APT Rovereto e Vallagarina
VisitVillaLagarina
Progetto Destra Adige Lagarina
Agenzia dello Sport Vallagarina
CastelFolk
In primo piano
L.N. - 29 giugno 2020

Tutti i centri abitati del comune di Villa Lagarina stanno per diventare zona a 30 chilometri orari e ogni accesso sarà segnalato da un cartello che invita l’automobilista a rallentare la velocità; sulle vie di cintura ai paesi sarà consentito circolare ai 40 l’ora. Viene inoltre uniformata la durata della sosta a disco orario. Il provvedimento prende le mosse dal Piano degli interventi per la mobilità sostenibile “Pims”, approvato dal consiglio comunale nel 2016 quale parte integrante del Piano di azione per l’energia sostenibile “Paes”. «L’intento è di tutelare la sicurezza stradale e la pubblica incolumità, con particolare riguardo alle fasce di cittadini che, in strada, sono più deboli, come i bambini, gli anziani, le mamme, i disabili e i ciclisti - afferma la sindaca Romina Baroni - puntiamo a riequilibrare lo spazio dedicato ai veicoli motorizzati e quello per la mobilità pedonale e ciclabile e, più in generale, a disincentivare il traffico di attraversamento per migliorare la qualità dell’area urbana»

Continua >>
L.N. - 24 giugno 2020

«Non è la colonia che vogliamo ma è la colonia che possiamo». Sono le parole di Egon Angeli, presidente dell’associazione Energie Alternative da anni punto di riferimento per l’attività estiva dei bambini di Villa Lagarina, Nogaredo e Pomarolo. In tempi di non ancora superata pandemia, organizzare attività per ragazzi diventa complesso, pone problemi nuovi e induce a trovare nuove soluzioni, alcune delle quali possono però rivelarsi utili spunti anche per il futuro. L’assessora a istruzione, servizi alla persona e protezione sociale, Serena Giordani, spiega: «Ci sono diversi elementi da considerare. Quello più importante è che questa pandemia ha lasciato in molti la percezione della pericolosità del contatto fisico che per i più piccoli può costituire un vissuto difficile da elaborare. La possibilità di offrire comunque servizi incentrati sulla socialità, seppure gestita con tutte le precauzioni, dà modo di contrastare questo fenomeno».

Continua >>
M.V. - 15 giugno 2020

Per rispondere agli obiettivi di dematerializzazione dell’attività amministrativa e di semplificazione dei rapporti con professionisti e utenti, particolarmente importanti soprattutto in contesti come quello dell’emergenza sanitaria in corso, l’Amministrazione comunale ha reso operativo dallo scorso 10 giugno il servizio Pratiche edilizie online (PeO). Completamente telematico, consentirà a tecnici e cittadini di inviare le pratiche edilizie tramite un piattaforma internet dedicata denominata “Stanza del Cittadino”, raggiungibile direttamente dal proprio studio o da casa all’indirizzo: https://stanzadelcittadino.it/comune-di-villa-lagarina. «Mettiamo a disposizione un servizio che consente di semplificare e velocizzare l’iter procedurale di presentazione delle pratiche edilizie - ha dichiarato la sindaca Romina Baroni, che ha la delega all’urbanistica - facciamo così un ulteriore passo avanti del campo della digitalizzazione della pubblica amministrazione, a vantaggio sia del cittadino sia della stessa struttura comunale»

Continua >>
L.N. - 8 giugno 2020

È stata aperta sabato, e rimarrà visitabile fino a domenica 19 luglio a Palazzo Libera, la mostra “Time Frame. Tra spazio luce e tempo”: personale di Marcello De Angelis, a cura di Leonardo Conti. L’organizzazione è di Claudio Tovazzi, PoliArt Contemporary di Milano. La possibilità di visitare questo allestimento, inizialmente programmato a marzo e posticipato a causa dell'emergenza Covid-19, segna la riapertura degli spazi espositivi di Palazzo Libera. Alla mostra si potrà accedere seguendo gli ormai familiari protocolli di sicurezza: mascherina, igienizzazione delle mani e ingressi contingentati per evitare assembramenti. «Sono una ventina le opere esposte - spiega il curatore - tra quelle bianche con riflessi argentati, per accedere agli effetti di una pittura a sfondo infinito, e improvvisamente e inaspettatamente quelle coloratissime, con “stripes” verticali non immemori di Barnett Newman, in cui la tecnica personale dell’artista produce volumi virtuali». A causa del coronavirus non si è potuto tenere il consueto momento inaugurale aperto a tutti. Spiega il vicesindaco e assessore alla cultura Marco Vender: «Riapriamo finalmente Palazzo Libera dopo novanta giorni esatti di chiusura forzata: lo facciamo per il momento limitatamente alle sale del piano terra ma offrendo al pubblico questa straordinaria mostra di opere realizzate con la complessa tecnica dello “injection painting”, con cui l’artista veronese inietta il colore acrilico direttamente sulla superficie della tela tramite l’ago di una siringa da iniezione. Nuovo anche l’orario (14-21) che proponiamo fino a settembre per favorire le visite anche nel dopocena». Resta per il momento ancora chiusa la sezione staccata del Museo Diocesano

Continua >>
Tutte le notizie >>