Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
The right side festival 7.0
L.N. - 19 agosto 2019

“The right side festival” compie 7 anni e, fedele alla propria ormai importante tradizione, punta a coinvolgere tutti. Anche quest’anno offerte musicali, artistiche, gastronomiche e culturali per animare i parchi e il centro di Villa Lagarina. Ci saranno sette aree, con 90 volontari e 20 associazioni coinvolte. Il festival si svolgerà da giovedì 22 a sabato 24 agosto e proporrà più di 10 concerti live con generi vari (reggae, hip-hop, elettronica, ska e altro ancora). Ci saranno di nuovo i tornei sportivi, le mostre artistiche e le degustazioni coi birrifici locali e i produttori del territorio. Tra le altre cose, per tre giorni il centro sarà pedonale, dando un messaggio ambientale e consentendo di ritrovare quella socialità che solo il muoversi lentamente, a piedi, permette di riscoprire. Il consigliere delegato alle politiche giovanili, Jacopo Cont, commenta: «Saranno tre giorni di grande festa, ma il lavoro che ci sta dietro dura un anno, con incontri settimanali e spesso anche più frequenti. Siamo cresciuti moltissimo da quando, con 20 persone e un palco al campo sportivo, creammo la prima edizione. Ora animiamo tutto il centro con offerte per ogni fascia d’età e per ogni gusto. Riusciremo ancora una volta a dar vita a quel dialogo generazionale che è sempre stato uno dei nostri più grandi obiettivi»


La tre giorni vede protagonisti, in prima fila, i giovani dell’associazione Multiverso, da sempre capace di far lavorare assieme tante forze del volontariato locale. Il presidente Marco Maffei spiega: «Col festival coinvolgiamo una ventina di associazioni da Besenello a Isera, da Pomarolo a Volano, ma anche da Rovereto. Per un’offerta come la nostra è indispensabile unire le forze. Ogni anno ci siamo dati l’obiettivo di crescere, migliorare, aggiungere qualcosa».

The right side ha ricevuto anche un prestigioso riconoscimento: il marchio Eco-Evento della Provincia. La vicepresidente Alessia Zanini spiega che alcuni volontari hanno seguito un corso di formazione e, durante il festival, gli ospiti potranno vedere concreta attuazione di 10 azioni per ridurre l'impatto ambientale. Verranno ad esempio segnalate, con un'icona a forma di goccia, le fontane pubbliche: niente bottigliette di plastica dunque; ci saranno più isole ecologiche per migliorare la raccolta differenziata e, per i cocktails, i bicchieri saranno in plastica rigida e riutilizzabile. Rispetto all’offerta gastronomica, i menù saranno a chilometri zero e si potrà anche chiedere di avere porzioni ridotte, per eliminare gli sprechi.

In via Roma, novità, di quest’anno, ci sarà una nuova area dedicata al cibo e in particolare alle birre artigianali e alle proposte del territorio, suggestiva anche l’idea di accompagnare la serata, in quest’area, con la musica dei dischi in vinile. Ci saranno anche altre offerte dell’artigianato e una corte solidale dedicata alle associazioni. Non mancheranno gli spettacoli dell’arte circense e, ovviamente, tanti laboratori per mettersi alla prova e imparare qualcosa.

Nel cortile di Palazzo Libera sarà allestita la «Art Zone» per gli artisti emergenti, in piazzetta Scrinzi invece la «Vintage Zone» promette di vivere atmosfere rilassanti. Altre aree tematiche sparse per il paese e i parchi saranno la «Street Zone» in piazza Santa Maria Assunta con l'escape room e i tornei sportivi, la «Children Zone» per i più piccoli nel cortile posteriore della canonica, mentre il parco Lasta sarà la sede della Green Zone dove si terranno i concerti.

Relativamente all’offerta musicale, ci saranno giovedì il reggae con l'Albatro, BangBass e R.esistance in Dub. Venerdì hip-hop con Carpa, Apollo Kids e Steel Weels. Sabato dj internazionali come Wide Blue, Birdie e Capibara.

Per la sindaca Romina Baroni: «Non è semplice organizzare un evento così lungo e ricco di attività. Questi giovani sono capaci di guardare oltre i confini amministrativi, non solo della Destra Adige, ma di tutta la valle. Sono il nostro futuro, sono un vanto per le nostre comunità».

 

I dettagli del programma sono pubblicati sul sito therightsidefestival.it.