Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Si torna a scuola, seguendo i protocolli
L.N. - 12 settembre 2020

Anche Villa Lagarina, come tutte le località trentine, saluta con lunedì 14 settembre il rientro degli studenti nelle aule: alla scuola elementare “Paride Lodron” e alla media “Anna Frank”. Con l’emergenza Covid prorogata - al momento - al 15 ottobre, anche qui si sono adottate tutte le misure per contenere il rischio di contagio. Anzitutto saranno sorvegliate l’entrata e l’uscita dalla scuola, con personale messo a disposizione dal Comune, col fine di evitare situazioni di pericoloso assembramento, e naturalmente sarà anche assicurata la vigilanza all’arrivo del mattino dagli agenti della polizia locale intercomunale


Grazie alla grande disponibilità e costanza dei volontari - che in tempi di Covid non sono scontate - è confermato anche quest’anno il servizio Piedibus che, con le sue tre linee, è ormai un punto di riferimento per bambini e genitori della scuola primaria, oltre a rappresentare uno degli esperimenti, di questo tipo, meglio riusciti in provincia. In questa fase sarà oltremodo funzionale a garantire un accesso alla scuola assolutamente sicuro, evitando l’aumento di traffico veicolare.

Al piano terra delle scuole medie è stata creata una nuova aula, chiudendo il vecchio ingresso; al primo piano è stata divisa l’aula informatica: ora ci sono due ambienti separati da pareti mobili. Alle scuole elementari sono state create, provvisoriamente, 2 aule negli spazi del Centro famiglia 180°. L’aumento del numero di locali consentirà dunque di adottare la divisione dei gruppi e il distanziamento secondo quanto previsto dalle norme.

Con l’occasione, rinnovando la propria forte attenzione alle tematiche ambientali, il Comune di Villa Lagarina ha fornito all'Istituto comprensivo anche i nuovi cestini colorati per la raccolta differenziata nelle aule: in tal modo il rispetto dell’ambiente diventa, nel modo più naturale, anche tema di apprendimento nella quotidianità dello studio e della frequenza scolastica.

Per il momento e in accordo con quanto suggerito dal Dipartimento della conoscenza della Provincia, in via cautelativa non verrà attivato il posticipo scolastico in quanto non si potrebbero rispettare i gruppi classe, servirebbe uno spazio molto grande per contenere piccoli numeri e si presupporrebbe l’uso di mascherine tipo Fp2 almeno per gli educatori. Le risorse per attivarlo in un secondo tempo sono comunque già previste a bilancio.

Sulla parete d'ingresso delle medie gli alunni troveranno una nuova targa con cui vengono ricordati gli autori - Joys e Dado - dell'opera di urban art che campeggia sulla facciata della loro scuola e che il lavoro fa parte di un più ampio progetto del Tavolo giovani della destra Adige assunto direttamente da Cartiere Villa Lagarina SpA. Purtroppo l'avvento della pandemia non ha più consentito l'inaugurazione ufficiale del complesso di tutti i lavori realizzati e nemmeno le programmate porte aperte alla cittadinanza.

Novità anche nel parcheggio interrato: nel periodo scolastico, i venti parcheggi collocati sul lato est (a sinistra per chi entra) saranno riservati al personale scolastico, dal lunedì al venerdì, dalle 7 alle 16.

Ricordiamo che l’istituto comprensivo di Villa Lagarina serve, per quanto riguarda la scuola media, anche le comunità di Nomi, Nogaredo e Pomarolo.