Ricordi e presepi nel Natale di Villa Lagarina e frazioni
L.N. - 26 novembre 2018

Gli eventi sono addirittura 36, concentrati nel periodo tra il 30 novembre e il 27 gennaio, con una media di uno ogni due giorni: è il programma del Natale a Villa Lagarina e frazioni che, anche quest’anno, si inserisce nel più ampio contesto delle manifestazioni della Vallagarina riuscendo a differenziarsi e a spiccare grazie a due particolarità: “Il Natale dei ricordi - El nos Nadal” a Castellano e i presepi sulle fontane (e non solo) curate da associazioni, scuole, volontari e cittadini. Completa l’offerta il consueto susseguirsi di mostre temporanee al piano terra di palazzo Libera. L’assessore comunale al turismo, Andrea Miorandi, commenta: «Un Natale ricco quello di Villa Lagarina e le sue frazioni, che vuole trasmettere il forte tessuto del volontariato, oltre a fare rete e creare un mutuo-aiuto tra pubblico e privato/associazionismo». Guarda tutti gli appuntamenti


«Tantissimi – spiega ancora l’assessore - sono gli eventi e gli appuntamenti che vengono proposti; alcuni sono sostenuti dall'amministrazione comunale e, tra quelli più veicolati a livello turistico, ricordiamo quello nato l'anno scorso dalla collaborazione delle associazioni della frazione di Castellano: “El nos Nadal - Il Natale dei ricordi”, che vuole trasmettere ai visitatori l'atmosfera tipica, tradizionale e storica del Natale, all'interno delle abitazioni e degli antichi avvolti. L'altro evento è “Villa Lagarina, presepi sulle fontane”, una delle tradizioni popolari più sentite nell’animo della gente: il presepe e il mistero che avvolge la nascita di Gesù, dove associazioni, scuole materne, scuole elementari e semplici appassionati realizzano i loro presepi sulle fontane pubbliche che caratterizzano i borghi del fondovalle, Villa Lagarina e Piazzo, quello collinare di Pedersano e montano di Castellano.

Questi due eventi di spicco rientrano nel maxi progetto nato l'anno scorso dall'Apt Rovereto e Vallagarina intitolato: “I Natali della Vallagarina”, una sinergia tra realtà comunali e associative, un magico viaggio tra castelli medioevali e palazzi barocchi, borghi e città, per scoprire i mercatini della tradizione, ammirare i percorsi presepi, gustare il territorio e i prodotti d'inverno e vivere atmosfere diverse, volte a sviluppare un'offerta turistica differenziata, che possa portare a tutto il territorio una ricaduta economica.

Da parte mia voglio ringraziare tutte le realtà, che a qualsiasi titolo hanno proposto e organizzato i vari appuntamenti del Natale di Villa Lagarina, per rendere ricco e vivo il nostro comune. È anche l'occasione per augurare a tutte le persone di vivere un felice e sereno periodo natalizio».

 

Due mesi di eventi

Tra gli eventi, adatti a ogni gusto e ogni età, troviamo tanti spettacoli teatrali, laboratori, concerti, la lanternata aspettando Santa Lucia, la festa patronale di San Lazzaro a Pedersano, il brindisi con l’amministrazione comunale e la tombola nei circoli anziani.

 

Il Natale dei ricordi – El nos Nadal

Il Natale a Castellano, anche quest’anno, unirà sapori, storie, saperi e farà vivere le corti e le vie. Due i weekend in cui si concentrerà l’attività: quello dell’8 e 9, e quello del 15 e 16 dicembre. La festa a Castellano racconta le storie del passato recente, anche attraverso i piatti tradizionali e i mercatini della terra e dell’artigianato. Il Castello del Duecento sarà aperto per le visite guidate e sarà quindi la cornice suggestiva di un tuffo nei ricordi; le vie saranno illuminate con proiezioni. Molto del successo di questa iniziativa sta nell’ospitalità dei paesani che, letteralmente, aprono le porte di casa. Si potranno assaporare – giusto scriverlo in dialetto – “orzet”, “minestrom”, “tortel de patate”, “beca de pam”, il baccalà con polenta, tutti accompagnati dai vini del territorio. Ci saranno cori e gruppi musicali, anche in costume.

Non può mancare ovviamente l’attenzione alle famiglie e dunque numerosi saranno i laboratori per bambini con disegni, strumenti musicali, giochi, animali nella stalla; ancora, ci saranno le passeggiate coi pony e le mostre a cura degli artisti locali, assieme a installazioni fotografiche capaci di raccontare la vita di qualche decennio fa. Per concludere, rappresentazioni teatrali che raccontano le leggende.

Segnaliamo alcuni tra i numerosi appuntamenti, rimandando al programma completo per chi volesse organizzarsi al meglio. Sabato 8 dicembre ore 18 | Chiesa di San Lorenzo | Concerto natalizio con il Coro della Sat; sabato 8 dicembre ore 15.30 | Ex scuole elementari | “Dalla mucca ai formaggi: sarà questa la via lattea” Laboratorio per bambini; domenica 9 e 16 dicembre ore 17 | Teatro parrocchiale | Spettacolo di Natale con la Filodrammatica di Castellano; sabato 15 dicembre | Ex scuole elementari | “Dimmi, che seme sei?” Laboratorio per bambini; Bus navetta di Babbo Natale; Sabato 8 e sabato 15 dicembre sarà attivo un bus navetta da Rovereto per Castellano, dalle ore 15.30 alle ore 21. Partenza da Largo Posta a Rovereto, con fermate intermedie presso lo Stadio Quercia di Rovereto, Villa Lagarina e Pedersano.

 

I presepi

Ormai una tradizione, per Villa Lagarina e frazioni, anche quest’anno saranno davvero tanti i presepi allestiti nei luoghi più suggestivi, con particolare attenzione alle fontane che, per secoli, hanno rappresentato il fulcro della vita sociale delle comunità. Saranno 17 in tutto e, a essere precisi, 5 saranno a Castellano, 6 a Pedersano, 5 a Villa Lagarina e 1 a Piazzo. Giusto citarli uno per uno: non solo per fornire una “mappa” a chi volesse visitarli, magari con un tour capace di vederli tutti, ma anche per valorizzare l’impegno di chi li ha allestiti.

Castellano

  • bivio Monte Stivo / via Caduti - a cura della scuola materna di Castellano
  • fontana via del Torchio - a cura del gruppo Alpini Castellano e del circolo pensionati e anziani di Castellano
  • punto info di viale Lodron - a cura della Pro loco Castellano-Cei
  • fontana di Roz - a cura della scuola elementare “Paride Lodron”
  • fontana piazza del bar Castellano - a cura della Schützenkompanie de Castelam

Pedersano

  • fontana alla “piazza” - a cura degli Amici della piazza
  • fontanella via Cesare Battisti - a cura degli Amici di via Cesare Battisti
  • fontana al “piazol” - a cura della Pro loco Pedersano
  • fontana via Cesare Battisti - a cura degli amici di via Cesare Battisti
  • fontana via Alcide Degasperi - a cura degli amici di via Alcide Degasperi, via Cesare Battisti e via Scalette
  • piazza San Lazzaro - a cura della scuola materna di Pedersano

Villa Lagarina

  • fontana alla canonica - a cura del gruppo parrocchiale
  • fontana piazza G.B. Riolfatti - a cura della scuola elementare “Paride Lodron”
  • fontana via Valtrompia - a cura della scuola materna di Villa Lagarina
  • fontana corte di Palazzo Camelli - a cura del gruppo Alpini Villa Lagarina
  • piazza Santa Maria Assunta - a cura della cooperativa Il Barba

Piazzo

  • fontana via Filatoio - a cura del Comitato Piazzo

File allegati:
Natale Lagarino