Villa Lagarina estate 2018
Pompieri, il corpo cresce e ringiovanisce
L.N. - 24 dicembre 2017

Il corpo dei Vigili del fuoco di Villa Lagarina cresce nei numeri e cala nell’età media: un incoraggiante segnale di salute per un’attività di volontariato che manifesta la sua utilità sia nelle emergenze sia a supporto delle attività di tutte le altre associazioni del territorio. A commento di un anno di attività, la sindaca di Villa Lagarina Romina Baroni (il sindaco è anche a capo della protezione civile comunale), commenta: «Siamo molto orgogliosi dei nostri pompieri volontari. Quest’anno è stato caratterizzato dalla grande esercitazione di protezione civile e dal maltempo che ha causato molti danni; inoltre c’è stata una lunga ricerca di una persona scomparsa, che purtroppo non ha dato frutto ma che ha dimostrato una volta di più la dedizione e l’impegno di queste persone»


Vediamo qualche numero dell’attività. Il corpo effettua una media di 100 - 130 interventi l'anno, comprendenti anche le esercitazioni e i servizi di prevenzione. Quest'anno il mese più impegnativo è stato sicuramene agosto, a causa delle numerose giornate di ricerca per la scomparsa del signor Silverio Corradi nella zona di Cimana e della tromba d'aria che ha colpito Castellano e la valle di Cei. In aggiunta a tali interventi, va ricordato che il corpo è stato impegnato settimanalmente, per tutto il corso dell'anno, il martedì sera per la manutenzione e il controllo dell’attrezzatura che, ovviamente, va mantenuta sempre pronta all'utilizzo.

Quest'anno è entrato a far parte del corpo un nuovo giovane: il vigile Luca Nucida che ha completato il corso base di 120 ore. Non solo, perché si sono iscritti 6 nuovi allievi tra i 14 e i 15 anni, che partecipano assiduamente a tutte le attività di addestramento create appositamente per loro.

Il comandante Gianni Gasperotti, al suo secondo mandato nel ruolo, commenta: «Il corpo è in crescita, con l’entrata dei nuovi allievi; in tal senso va ringraziato anche chi segue e forma questi nuovi volontari. Io punto molto sulla responsabilizzazione e spesso dò incarichi anche importanti ai giovani. Secondo me è fondamentale perché questo li aiuta a crescere, a migliorarsi, a prendersi in carico le attrezzature e i compiti come se fossero propri. Devo dire che ripagano perché sono ragazzi che si mettono a disposizione, sono responsabili.

Nel 2017 abbiamo avuto diverse alluvioni e bombe d’acqua. Nell’occasione dell’esercitazione si è manifestata con forza l’importanza delle altre associazioni: il Borgo Antico ha curato il servizio pasti e questo manifesta la capacità del territorio di fronteggiare autonomamente le proprie esigenze, ovviamente senza nulla togliere ai volontari e ai professionisti che forniscono aiuti esterni».

Quanto al prossimo futuro: «Ovviamente tutti i nuovi arrivi sono ben accetti, sarebbe bello trovare qualcuno della parte di fondovalle del nostro territorio, perché curiosamente tutti i nuovi ingressi dell’ultimo periodo vengono invece dalle frazioni montane».

La sindaca Romina Baroni conclude: «I nostri vigili ci sono sempre: per le esercitazioni e per le emergenze, ma anche in tutti quei casi in cui sul territorio ci sono manifestazioni ed eventi; e sono veramente molte queste occasioni e tante più sono dunque le ore di impegno perché la nostra è una comunità molto vivace e con molte associazioni che propongono attività. Sappiamo che le nuove reclute necessitano anche di tutte le attrezzature e dunque le vogliamo sostenere facendo la nostra parte come amministrazione comunale».