Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Buon duemiladiciotto
M.V. - 1 gennaio 2018

Prosegue la consuetudine di ospitare il primo giorno dell'anno il saluto e le riflessioni della prima cittadina di Villa Lagarina. «C’è bisogno che le nostre comunità ritrovino serenità, certezza, fiducia e ottimismo per essere più forti e in grado di contrastare chi evoca paura, insicurezza, egoismo, nostalgie nazionaliste fino a intolleranza e xenofobia. L'apertura, la solidarietà, la conoscenza, la condivisione, i diritti sono la cifra che contraddistingue le nostre comunità dentro il grande progetto politico europeo. A nome di tutta la mia Amministrazione auguro a tutti voi e alle vostre famiglie i migliori auguri di un sereno 2018»


«L'anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato decisamente impegnativo e per questo è giusto valutare se le tante energie profuse hanno corrisposto i risultati programmati e attesi.

Per quanto riguarda la mia Amministrazione i più importanti, tra gli altri, sono stati sicuramente: il completamento degli arredi della scuola media; il rinnovo degli interni della palestra della scuola elementare; l'avvio del cantiere del nuovo parco a Pedersano; la realizzazione a Castellano dei loculi cimiteriali e dell'atteso capolinea degli autobus; la messa a regime del nuovo sistema di raccolta differenziata domiciliare con risultati di grande eccellenza; l'approvazione in prima lettura del Piano di gestione della Rete di Riserve Bondone e le relative iniziative già attuate; la prosecuzione del complesso e lungo percorso di gestione associata coi vicini comuni di Pomarolo e Nogaredo, con l'approvazione congiunta dei protocolli operativi che hanno avviato la definizione dei servizi unici associati.

Il nuovo anno ci attende ora con altrettanti gravosi ma stimolanti impegni. Sarà l’anno europeo del patrimonio culturale oltre che l’anno dedicato al cibo italiano nel mondo. Non sono slogan o generici argomenti sui quali organizzare seminari, ricerche e convegni, ma tematiche importanti che vanno discusse, condivise e che anche Villa Lagarina ha inserito tra gli obiettivi strategici delle politiche di governo per uno sviluppo futuro globale sostenibile.

Per il via ai lavori della palestra e degli esterni è attesa solo la comunicazione formale del trasferimento delle risorse finanziarie da parte della Provincia, unitamente alla quota parte di ciascuna delle amministrazioni comproprietarie dell’immobile scolastico: Villa Lagarina, Nogaredo, Pomarolo e Nomi. I lavori fin qui eseguiti, peraltro senza mai interrompere le lezioni o spostare fuori sede le classi, hanno goduto dell'apprezzamento di insegnanti, studenti e genitori. Lo stesso parcheggio interrato, in questo primo anno di apertura, ha registrato un altissimo grado di utilizzo, a conferma di una scelta strategica fondamentale nel garantire l’accesso in sicurezza degli studenti alla sede scolastica.

Il 2018 vedrà l’attuazione del Piano degli investimenti della mobilità anche nell'ambito e con le risorse del fondo strategico di Comunità, nel solco degli impegni assunto con il Patto europeo dei sindaci. Un percorso partecipato porterà all'approvazione definitiva del Piano di gestione della Rete di Riserve Bondone, in coerenza con le finalità dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite in cui Villa Lagarina crede fermamente. Obiettivi che toccano in modo trasversale tutte le tematiche: dal sociale, alla protezione civile, alle opere pubbliche, al commercio, alla salvaguardia ambientale e via discorrendo.

Ma l’anno che si avvia ci porterà anche a due importanti appuntamenti elettorali: le politiche del 4 marzo cui seguiranno le provinciali dell'autunno. Momenti importanti per la democrazia in generale e per la nostra autonomia in particolare, motivo per cui ritengo mio dovere richiamare tutte e tutti i censiti a compiere, attraverso l'esercizio libero del voto, quel grande senso di responsabilità verso il futuro che so bene li contraddistingue.

C’è bisogno che le nostre comunità ritrovino serenità, certezza, fiducia e ottimismo per essere più forti e in grado di contrastare chi evoca paura, insicurezza, egoismo, nostalgie nazionaliste fino a intolleranza e xenofobia. L'apertura, la solidarietà, la conoscenza, la condivisione, i diritti sono la cifra che contraddistingue le nostre comunità dentro il grande progetto politico europeo.

Il mio impegno personale è quello di proseguire con determinazione, responsabilità ed entusiasmo l’azione di governo, in coerenza con il programma di consiliatura e con il determinante contributo di tutta la mia squadra.

Auguro a tutti voi e alle vostre famiglie un sereno e felice 2018.»

Romina Baroni