Approvato il bilancio di previsione
L.N. - 28 marzo 2018

Il Consiglio comunale di Villa Lagarina, nella seduta dello scorso lunedì 26 marzo, ha dato il via libera al bilancio 2018 e al documento unico di programmazione (Dup) che copre il triennio fino al 2020, dunque fino al termine dell’attuale mandato amministrativo. Allo scontato voto favorevole dei consiglieri di maggioranza, quest'anno dopo tre dinieghi di fila degli anni scorsi, è arrivata l'astensione di entrambi i gruppi di minoranza che, pur con qualche naturale distinguo, hanno riconosciuto la bontà della programmazione proposta dall'amministrazione guidata da Romina Baroni. «Mi ha fatto piacere l'apertura delle minoranze, il contesto generale rimane difficile ma pur con risorse limitate continuiamo a tenere fede al nostro programma di consiliatura - afferma soddisfatta la sindaca che ha anche le competenze del bilancio - i nostri sforzi si confermano nel campo delle politiche sociali, del sostegno alle famiglie, ai giovani e agli anziani, così come prosegue l'attenzione all'ambiente, al risparmio energetico, alla mobilità sostenibile e all'economia circolare»


Il documento contabile pareggia, per quanto riguarda il 2018, a 6 milioni, 372 mila 556,77 euro. Di questi, 3.206.330,77 serviranno a coprire le spese correnti, 1.239.230 saranno invece spese in conto capitale. 192.930 euro serviranno quali rimborso di prestiti accesi negli anni passati; 800.000 sono a bilancio come anticipazioni da istituto cassiere/tesoriere; 934.066 sono spese per conto terzi e partite di giro.

Tra i progetti più interessanti per il 2018 ci sono la ristrutturazione della palestra e l'efficientamento energetico dell'ala vecchia della scuola media, il completamento del parco di Pedersano, l'avvio del piano per la mobilità sostenibile con i percorsi ciclo-pedonali, il rallentamento dei veicoli sulle strade urbane, l’arrivo di una nuova stazione del bike sharing e l'installazione di una colonnina per la ricarica veloce dei veicoli elettrici in via Pesenti.

Il Comune valorizzerà, anche per il 2018, il proprio impegno per giovani e anziani, famiglie e disoccupati, nuovi cittadini e attività economiche. Spazio di primo piano avranno, come sempre, cultura, turismo e politiche ambientali in particolare nel contesto della Rete di riserve Bondone, mentre prosegue e si rafforza l’impegno nella gestione associata coi comuni di Pomarolo e Nogaredo.

Già dall'anno scorso il Comune di Villa Lagarina adotta il Dup, Documento unico di programmazione, pur nella sua versione semplificata, che manda in pensione la relazione previsionale e programmatica ed è la guida strategica e operativa degli enti locali. Il Dup fornisce in forma schematica un’analisi di contesto, le linee programmatiche del mandato, quindi gli indirizzi generali di programmazione e gli obiettivi operativi.

Cominciamo con qualche dato demografico ed economico. Nel Comune, alla fine del 2016, risiedevano 3.829 persone di cui 1.916 maschi e 1.913 femmine, distribuite su 24 km quadrati con una densità abitativa pari a circa 158 abitanti per km quadrato. Ciascun abitante ha a disposizione circa 6mila metri quadri di spazio libero, di questi circa 55 sono di verde urbano, il doppio della media dei Comuni italiani. Nel corso del 2016 sono stati iscritti all'anagrafe 46 bimbi per nascita e 163 persone per immigrazione; sono state cancellate 24 persone per morte e 146 per emigrazione. Il saldo demografico fa registrare quindi un incremento di 39 unità. La popolazione con oltre 65 anni è di 715 persone, pari al 18,67% dei residenti, 98 persone hanno oltre 85 anni. Il nucleo familiare medio (1.554 in totale) risulta composto da 2,46 componenti ma ben 887 famiglie, pari al 57% del totale, sono costituite da una o due persone.

Fanno parte dei residenti 204 cittadini di nazionalità straniera, 56 provenienti da Paesi dell’Unione europea e 148 da Paesi extra Ue, che rappresentano nel complesso ben 34 Paesi e cinque continenti: Europa (108), Africa (34), Asia (53), Americhe (9), Oceania (1). I più numerosi sono nell’ordine indiani (31), albanesi (28), rumeni (24) e polacchi (21).

Nell’ambito della gestione associata con Pomarolo e Nogaredo, già acquisiti i protocolli operativi per far funzionare il Servizio segreteria e affari generali (che include anche la Centrale unica di committenza), il Servizio finanziario e attività economiche, il Servizio alla persona e affari demografici e il Servizio territorio, nel 2018 saranno formalmente attivate le funzioni delegate nelle rispettive sedi con orario di apertura al pubblico unico. Si darà nel contempo inizio a due processi fondamentali: uniformare e allineare le basi informatiche e le banche dati e fare lo stesso con norme, procedure, modulistica e regolamenti.

Nell’ottica di una futura possibile e auspicata fusione, si procederà a indagare la percezione dei cittadini e si darà avvio a un confronto pubblico per raccogliere proposte e idee.

Politiche familiari: continua il sostegno alle associazioni che operano per il benessere della famiglia e l’impegno nel Distretto famiglia della destra Adige. Si completerà il percorso avviato per mettere in rete famiglie e organizzazioni con l'attuazione del progetto “Intrecci in Comune”. Nel 2018 sarà rinnovata la convezione con l'Associazione Genitori in Gioco per l’affido in gestione del Centro famiglia 180° e il servizio di posticipo scolastico. Confermato anche il servizio Spaziolab per promuovere opportunità e avviare laboratori, corsi, lezioni e conferenze. Continua l’impegno per garantire le tre linee del piedibus.

Villa Lagarina è il Comune capofila del Tavolo giovani della destra Adige e in generale, a livello di politiche giovanili, sono rinnovati gli impegni a collaborare con le scuole, a generare sinergie tra le realtà giovanili, ad approfondire e analizzare i bisogni del mondo giovanile strutturando azioni partecipative dal basso; ancora, promuovere percorsi formativi finalizzati all’apprendimento di competenze di cittadinanza attiva.

Valorizzati come sempre gli impegni a favore degli anziani, tra cui l’ormai tradizionale iniziativa “E... state al fresco”.

Passando alle reti informatiche, nel corso del 2018 si darà seguito al progetto di attivazione della banda ultra-larga (fibra ottica) a servizio delle abitazioni private. Forte resta anche l’impegno a livello di comunicazione, che si esplicita col costante aggiornamento del sito internet, della pagina Facebook, la produzione di 2 numeri del notiziario comunale “Fuori dal Comune” e le attività di ufficio stampa.

Sport: avanti con la politica di sostegno, concessione di spazi e supporto logistico alle associazioni, per le loro attività ordinarie e per gli eventi organizzati sul territorio. Sarà ancora la Polisportiva Lagarina a gestire l’utilizzo degli spazi comunali per l’attività sportiva delle associazioni. Discorso a parte riguarderà il bocciodromo che sarà dato in concessione assieme all'adiacente bar. Rispetto al Nordic Walking Park Castellano-Cei, già raggiunto l’obiettivo di tracciare i tre percorsi, nel 2018 si lavorerà alla loro maggiore promozione.

L’impegno per la pace: il Comune conferma l’adesione al Coordinamento Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani; a Sindaci per la Pace (Mayors for Peace); alla Cooperativa Mandacarù Onlus per un commercio equo e solidale; all’Associazione Trentino con i Balcani; all’Associazione Pace per Gerusalemme - Il Trentino e la Palestina. Inoltre si manterranno vivi i rapporti d'amicizia con Bento Gonçalves (Brasile) dove vivono i discendenti dei trentini che vi migrarono alla fine del 1800.

Passando al tema dello sviluppo sostenibile, si parla anzitutto di lavoro. Sarà dato sostegno a una trentina di lavoratori disoccupati e in difficoltà sociali per garantire il “diritto alla dignità del lavoro”: lo si farà con strumenti quali l’intervento 19, l’azione ex 20.3, con l’assunzione di lavoratori in cassa integrazione straordinaria o in mobilità e l’assunzione di lavoratori del Progettone. Saranno prese in carico alcune persone nell'ambito della convenzione col Tribunale di Rovereto e saranno assunti ulteriori lavoratori per lavori socialmente utili sovra-comunali. Per l’alternanza scuola lavoro l’impegno è agevolare lo sviluppo di una serie di competenze tecniche, anche trasversali, attraverso l'affiancamento di giovani studenti, secondo il bisogno, all’ufficio tecnico, all'ufficio anagrafe, alla segreteria del sindaco.

Confermando il sostegno economico e logistico alle iniziative delle due pro loco e delle numerose associazioni, Villa Lagarina rilancia anche quest’anno il proprio impegno nel settore culturale. Continuerà a partecipare attivamente a manifestazioni di ampio respiro come: Lagarina jazz festival, Aperitivi in musica, Festival Mozart, Settimana mozartiana, Sipario d’oro, Palazzi Aperti, Castelfolk, Festival Più Piano, El nos nadal. Invariato l’impegno sulla sede museale di Palazzo Libera, per valorizzare le ormai classiche mostre temporanee che si alternano senza sosta negli spazi al piano terra, e gli allestimenti della sezione locale del Museo diocesano oltre alla “Stanza Libera”.

Turismo: si lavora per realizzare una rete di tracciati per il trekking e, al contempo, dotare il territorio di pannelli turistici; saranno promossi sentieri ed escursioni, saranno integrati e costantemente aggiornati i contenuti del sito internet visitvillalagarina.it. Si sosterrà l’apertura dell’info point di Castellano in estate (curato dalla Pro Loco) e si lavorerà per promuovere le attività ricettive anche facendo rete con gli altri Comuni della destra Adige, per fare massa critica e mettere in circuito un’offerta turistica più ampia. Tutto questo, ovviamente, in collaborazione con l’Apt Rovereto e Vallagarina.

Attenzione all’ambiente con la conferma della certificazione europea Emas e le iniziative di sensibilizzazione del progetto EnergEticaMente, mentre si consolida la raccolta differenziata domiciliare dei rifiuti che sta dando grandi risultati. Confermati il monitoraggio e la lotta alla zanzara tigre sotto la guida della Fondazione Museo Civico di Rovereto.

All’interno della Rete di riserve Bondone si darà attuazione agli obiettivi specifici individuati dal Piano di Gestione per il territorio di Villa Lagarina, tra cui: apertura estiva e gestione del centro visitatori a Cei, in collaborazione con Apt e Muse; recupero della connettività naturale tra il lago Lagabis e il torrente Arione; studio scientifico con l'Università di Parma volto a definire la migliore strategia da attuare nel medio periodo per il controllo delle macrofite acquatiche; posa di dissuasori ottici che dissuadono gli animali dall'attraversare lungo la SP20 nei pressi del lago di Cei. Saranno coinvolte le attività commerciali che gravitano sulla rete e si proseguirà nell’impegno a realizzare attività di promozione del patrimonio naturale, sociale e culturale.

In ottica di mobilità sostenibile, visto il successo del bike sharing targato Trentino e.motion in piazzetta Scrinzi, sorgerà una seconda stazione grazie al progetto sostenuto da Ministero dell'ambiente e Provincia. Sarà posata nuova segnaletica di orientamento ai parcheggi pubblici, ma anche cartelli specifici per favorire i pedoni e la mobilità lenta. Mobilità lenta che entrerà anche nelle aule della scuola elementare “Paride Lodron” grazie a un progetto educativo sostenuto dalla Provincia e cofinanziato dal Comune. Sarà moderato il traffico su via 25 Aprile, via Giovanni Segantini e via degli Alpini, anche con la posa di adeguato arredo urbano; si lavorerà per collegare in sicurezza le vie ciclabili coi paesi limitrofi e con la sinistra Adige, attingendo dalle risorse stanziate dal fondo strategico di comunità. Saranno realizzate banchine di attraversamento pedonale nelle frazioni. In arrivo colonnine di ricarica per veicoli elettrici, tra cui una pubblica “fast recharge” in via Pesenti, a due passi dal centro. Sarà rivisto e potenziato a livello di bacino il trasporto pubblico locale che interessa anche le corse su Villa Lagarina.

Sulla pianificazione urbanistica, si prosegue e si completano le analisi preliminari e lo stato di fatto relativamente alla variante al Piano regolatore generale riguardante Cimana, il Piano di attuazione di Cei e le aree aperte. L'obiettivo è di arrivare alla sua prima adozione entro l'anno.

Suscita sempre grande interesse la sezione lavori pubblici dove troviamo: completamento degli arredi della scuola media “Anna Frank”; completamento del nuovo parco di Pedersano e riqualificazione dell’accesso al cimitero, alla scuola materna e al teatro. Prosegue il lavoro di installazione delle telecamere in alcuni punti strategici individuati dal Piano della sicurezza del territorio comunale. Si lavorerà anche per efficientare energeticamente la già citata scuola media e si inizierà il lavoro di ristrutturazione della relativa palestra. Sarà rifatta una parte del secondo lotto dell’acquedotto di Castellano. Saranno effettuate le consuete manutenzioni annuali della viabilità ordinaria mentre a Cei entreranno in funzione due bagni pubblici e si eseguiranno le manutenzioni straordinarie sia della viabilità che delle aree verdi attrezzate e di sosta.

Rispetto al tema energia, nel 2018 Villa Lagarina aderirà alla convenzione tra Consip Spa e Rti Consorzio Stabile Energie Locali Scarl per l’affidamento del “Servizio luce e dei servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni”, inoltre, si inizieranno a sostituire i corpi illuminanti, eliminando quelli con maggiore consumo e installando quelli con tecnologia a led.

File allegati: