Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
L.N. - 9 aprile 2019

Risorse in particolare per politiche sociali, mobilità sostenibile, efficientamento energetico, manutenzione del patrimonio comunale, nuovo magazzino dei pompieri a Castellano, investimenti sull'area montana. Passa, con 11 voti favorevoli e 6 contrari, il bilancio di previsione 2019 (era assente un consigliere). Il “documento unico di programmazione” ha sempre un riferimento triennale e una sua articolazione annuale; per il 2019 pareggia a 7.142.989 euro.


Continua >>
Il consiglio comunale (foto d'archivio)
L.N. - 1 aprile 2019

I primi due obiettivi sono raggiunti. Anzi, a dirla tutta l’obiettivo primario era divertirsi superando ogni barriera, che di fatto è l’unico obiettivo che conta davvero. Ma ripartiamo daccapo. Il football club Vincenzina è la squadra “meticcia” (sono loro a definirsi così) che unisce giovani lagarini e africani, italiani e richiedenti asilo, l’Italia e altre 10 nazioni, nel piacere di giocare a pallone. Ogni martedì l’Us Vicenzina, ormai da diverso tempo visto che tutto è nato lo scorso settembre, si ritrova al campo da calcio di Pomarolo per giocare e allenarsi.


Continua >>
L.N. - 25 marzo 2019

Sono state recentemente rinnovate le convenzioni tra Comune e associazioni, operatori economici o semplici cittadini che, fin dal 2015, hanno aderito al progetto col quale è stata affidata la manutenzione di fontane, aiuole e fioriere pubbliche. I contratti erano in scadenza a fine 2018 (l’impegno è triennale) e tutti hanno confermato l’adesione: «L’intuizione avuta dall’amministrazione ha colto nel segno. Sono alti, nella nostra comunità, il valore del volontariato, la sensibilità nel prendersi cura del bene comune, il senso di appartenenza al territorio in cui si vive e lavora» spiega la sindaca Romina Baroni


Continua >>
L.N. - 18 marzo 2019

La pulizia dell’aria, con la riduzione dell’anidride carbonica e delle polveri, passa anche dalle scelte che un Comune effettua quando decide di piantumare un parco o un viale. Ecco che Villa Lagarina, riprendendo uno studio elaborato con dati del Cnr e presentato dalla Coldiretti al Forum internazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione a Cernobbio, ha stilato il proprio elenco di specie arboree antismog: piante che possono letteralmente ripulire l'aria catturando migliaia di chili di anidride carbonica e sostanze inquinanti come le polveri PM10 che ogni anno in Italia causano circa 80mila morti premature. Ma che hanno anche la capacità di influire sulla temperatura dell’ambiente in cui si trovano, mitigandola. «La lotta al cambiamento climatico si fa anche con azioni semplici e sobrie - commenta l'assessore all'ambiente Marco Vender - con questa decisione la giunta dà un chiaro indirizzo alla propria giardineria comunale riguardo la messa a dimora di nuove specie arboree, nel segno della sostenibilità ambientale e dell'attenzione alla salute dei cittadini»


Continua >>
Alberi mangia smog
L.N. - 12 marzo 2019

È stata inaugurata sabato scorso a palazzo Libera, e rimane aperta fino al prossimo 14 aprile, la mostra “Le forme visibili della poesia”. Curata dal Comune di Villa Lagarina in collaborazione con PoliArt Contemporary di Milano, l’esposizione è una personale di Fernando Picenni a cura di Leonardo Conti e Michele Beraldo, con l’organizzazione di Claudio Tovazzi. All’allestimento ha collaborato l’Archivio Picenni di Milano, il catalogo è stato curato da Sara Bastianini e Leonardo Conti, con le fotografie di Bruno Bani


Continua >>
L.N. - 6 marzo 2019

Mercoledì scorso, 27 febbraio, un gruppo di 11 tra tecnici e amministratori dei comuni di Lagoa, Ponta Delgada, Povoação, Ribeira Grande, Vila Franca do Campo e Nordest, provenienti dall’Isola di São Miguel, Azzorre, ha fatto visita al Comune di Villa Lagarina per apprendere alcune delle buone pratiche messe in atto con la gestione porta a porta integrale dei rifiuti (tranne il vetro)


Continua >>
L.N. - 4 marzo 2019

Dimitri Giordani è, per Villa Lagarina, il volontario dello sport 2018. Come ormai tradizione per i territori della Vallagarina e degli Altipiani Cimbri, ogni anno a Rovereto i riconoscimenti vengono attribuiti a chi contribuisce a rendere possibile la pratica sportiva in qualunque disciplina, a qualunque livello, donando il proprio tempo libero e le proprie capacità. Ogni territorio segnala il proprio “eroe” sportivo e quest’anno per Villa Lagarina a svettare è, appunto, Dimitri Giordani. Di lui, l’assessore comunale allo sport Andrea Miorandi afferma: «È da sempre vicino al mondo dello sport e dell’atletica leggera in particolare, prima come atleta, in seguito come dirigente e tecnico. Attualmente ricopre le mansioni direttive di indole generale, ricoprendo la carica di segretario generale dell’Unione Sportiva Quercia, svolgendo responsabilmente la gestione organizzativa della Società e organizzando lo svolgersi dell’attività. È per definizione la persona cui competono “mille” incombenze legate al buon funzionamento della società sportiva». Tra le altre cose, Dimitri Giordani è l’allenatore della mezzofondista della nazionale italiana di atletica Isabel Mattuzzi


Continua >>
L.N. - 28 febbraio 2019

Festeggia il quinto compleanno la manifestazione promossa dal Comune di Villa Lagarina in collaborazione coi giovani delle associazioni Multiverso ed Energie Alternative che, attraverso una serie di appuntamenti, si pone l’obiettivo di sensibilizzare al rispetto per l’ambiente e far riflettere sul proprio stile di vita per orientarlo verso un consumo più consapevole. «In Italia - analizza il vicesindaco e assessore all’ambiente Marco Vender - il 2018 è stato l’anno più caldo mai registrato dal 1800, con 1,58 gradi centigradi sopra la media del trentennio 1971-2000. Il dato, rilevato dall’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr, è confermato anche per la nostra provincia dall’Osservatorio trentino sul clima. Il riscaldamento globale è oggi il più importante (e sottovalutato) problema che affligge l'umanità e gli scienziati di tutto il mondo avvisano che è scaduto il tempo per correre ai ripari. Ogni azione, anche la più piccola e apparentemente insignificante, volta a ridurre l'emissione in atmosfera di anidride carbonica, la principale causa climalterante, costituisce un tassello fondamentale per mantenere il riscaldamento globale almeno entro i 2 gradi centigradi dai livelli preindustriali, secondo quanto fissato dall’Accordo di Parigi del 2015». Guarda il libretto col programma completo


Continua >>
L.N. - 25 febbraio 2019

A livello politico è certamente il voto più importante della consiliatura e c’è grande soddisfazione per il fatto che sia stato unanime e abbia coinvolto, fin dalla stesura dell’atto di indirizzo, tutti i gruppi consiliari dei tre Comuni. Villa Lagarina vuole la fusione con Pomarolo e Nogaredo e il consiglio comunale di mercoledì scorso lo ha messo nero su bianco. I tre Comuni hanno da tempo in essere un importante progetto di gestione associata e l’atto per avviare la fusione dovrà “passare” anche negli altri due. Proprio per questo, al fine di evitare spiacevoli sorprese, un emendamento ha completato il testo con le strategie che Villa Lagarina attuerà se gli altri consigli comunali non dovessero sostenere il progetto. Il nuovo Comune potrebbe diventare la nona municipalità del Trentino, con 8.400 abitanti. «Abbiamo la possibilità di tagliare un traguardo storico e di aprire una prospettiva virtuosa per le nostre comunità - ha detto soddisfatta la sindaca Romina Baroni - incoraggio i consiglieri comunali di Pomarolo e Nogaredo a superare dubbi e timori e consentire così, col loro via libera all'atto di indirizzo, che i cittadini si esprimano con un voto democratico sull’ipotesi di fusione»


Continua >>
L.N. - 18 febbraio 2019

«È finito con sole buone notizie il 2018 per quanto riguarda la raccolta differenziata a Villa Lagarina: la percentuale sale ancora, raggiungendo la media sull’anno del 78,5%, otto punti in più della media della Comunità di valle; si assesta attorno ai 5 kg al mese per abitante la produzione di residuo secco; si mantiene stabile rispetto al 2017 la produzione totale di rifiuti non riciclati, pari a 369 tonnellate; prosegue la riduzione del costo del servizio e quindi della tariffa che, dopo essere sceso nel 2018 del 9% (pagamento 2019), col nuovo piano tariffario 2019 cala di un ulteriore 14% (pagamento 2020). Di nuovo un plauso e un premio ai nostri virtuosi concittadini». Queste le parole del vicesindaco e assessore all’ambiente di Villa Lagarina, Marco Vender, che ha tracciato un bilancio dell'anno appena trascorso e a fine febbraio racconterà l'esperienza di Villa Lagarina a una decina tra amministratori e tecnici della Isole Azzorre


Continua >>