Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
M.V. - 10 agosto 2020

Si è tenuto lo scorso 4 agosto l’ultimo Consiglio comunale di Villa Lagarina della corrente consiliatura, iniziata in anticipo sull’ordinario a maggio del 2014 dopo l’elezione di Alessio Manica a consigliere provinciale. È stata l’occasione per la sindaca Romina Baroni, in un clima di fair play, di ripercorrere con la propria relazione consuntiva il percorso di oltre sei anni della sua amministrazione nonché per congedarsi dalla vita politica attiva, considerato che, come peraltro già noto da tempo, non si ricandiderà alle elezioni del 20 e 21 settembre prossimi. Ma è stata anche una seduta con molta sostanza amministrativa, considerati i 15 punti all’ordine del giorno, tra cui le tariffe TARI, le aliquote IMIS e l’assestamento di bilancio. In particolare, su indicazione della Giunta comunale il Consiglio ha deliberato, con l’astensione delle opposizioni, di assumere a carico del bilancio comunale 47.000 euro per ridurre la tariffa rifiuti e l’Imis alle categorie economiche colpite dall’emergenza sanitaria


Continua >>
Consiglio comunale (foto per Covid-19)
L.N. - 5 agosto 2020

Giunge al 4° aggiornamento, per il quadriennio 2017-2020, la Dichiarazione ambientale di Villa Lagarina. Il fascicolo, in formato pdf, è disponibile nell’area “ambiente” del sito Internet (una versione stampata fu distribuita alle famiglie nel 2018 col secondo aggiornamento). Il documento, validato il 16 giugno, riporta i dati e i risultati raggiunti al 31 dicembre 2019: dal miglioramento della raccolta differenziata alla conseguente riduzione della Tari, dall’installazione della colonnina per la ricarica rapida delle auto elettriche all’apertura del centro visitatori di Cei a luglio e agosto, solo per citarne alcuni. Per il vicesindaco e assessore all’ambiente, Marco Vender, regista e curatore della pubblicazione: «Consegniamo ai prossimi amministratori un territorio e una comunità ambientalmente sensibile e all’avanguardia. L’anno prossimo ci auguriamo che il nuovo esecutivo voglia rinnovare l’impegno da qui al 2030 del Comune a favore del Pianeta, aggiornando il Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) che assume impegni precisi fino alla fine di quest’anno»


Continua >>
L.N. - 3 agosto 2020

La qualità dell’aria a Villa Lagarina è buona: non ci sono particolari presenze di inquinanti e si sono attenuati anche i cattivi odori segnalati diversi mesi fa. La fonte delle puzze era la Cartiera che però stava già operando alcuni interventi di miglioramento e mitigazione dell’impatto tanto che, come spiega l’ispettore ambientale dell’Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente (APPA) Gabriele Tonidandel: «L’indagine è servita a certificare il miglioramento che di fatto era già in atto. In un anno, il naso elettronico ha rilevato la puzza 5 volte, per un tempo di circa un’ora, un’ora e mezza l’una». L’assessore all’ambiente Marco Vender spiega: «Qualche cattivo odore, di tanto in tanto, si sente ancora ma con lo Sportello ambiente comunale e grazie alle segnalazioni dei cittadini continuiamo a tenere alta l’attenzione e fare le verifiche del caso. Molto importante che nei giorni scorsi la cartiera abbia messo in funzione il nuovo essiccatore dei fanghi biologici che lavora in atmosfera controllata e abbatte ulteriormente le fastidiose emissioni odorose. Stanno inoltre proseguendo i lavori di posa in opera della tubazione che trasporterà le acque depurate di risulta direttamente in Adige bypassando il rio Molini»


Continua >>
L.N. - 1 agosto 2020

Anche Villa Lagarina firma la diffida alla prosecuzione dell'iter procedimentale di approvazione del progetto dell'autostrada A31 Valdastico Nord; diffida rivolta a Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio, Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), Regione Veneto e ogni altra autorità o soggetto coinvolto. La delibera di adesione è stata votata all’unanimità, martedì sera, dalla giunta. La sindaca Romina Baroni spiega: «Ribadiamo un netto “no” all’opera: in tal senso avevamo approvato una mozione nel consiglio comunale tematico organizzato per la Settimana europea della mobilità sostenibile 2019. La Valdastico sarebbe anacronistica e di fortissimo impatto ambientale. Con l’occasione, comunico di aver inviato una nota al presidente della Provincia Fugatti e a quello della Comunità della Vallagarina Bisoffi, per sollecitare di nuovo la realizzazione del collegamento ciclopedonale che darebbe sicurezza a pedoni e ciclisti che transitano dalla destra Adige a Rovereto: l’attraversamento ciclabile più vicino è a Nomi»


Continua >>
L.N. - 30 luglio 2020

L’Associazione di promozione sociale Ars Modi e il Comune di Villa Lagarina ricordano Ennio Morricone con un concerto per pianoforte, Edoardo Bruni e armonica cromatica, Santo Albertini, che si terrà nel Parco di Palazzo Libera sabato 1° agosto alle 21. Saranno proposte musiche tratte dai suoi più amati film con altre celebri pagine di Piazzolla, Williams, Shostakovich, Schumann, Schubert. L’appuntamento apre i nove concerti estivi della VI edizione di "Katharsis", stagione che divulga sul territorio regionale musica contemporanea, classica e jazz, realizzata da Ars Modi sotto la direzione artistica del pianista e compositore trentino Edoardo Bruni


Continua >>
Ennio Morricone, enniomorricone.org
L.N. - 27 luglio 2020

Dopo il grande successo riscosso in Sicilia, continua il viaggio in Italia di “Mapping”, la personale di Julien Friedler, che approda in Trentino con 28 nuove opere. Fino al 27 settembre sarà possibile vedere i dipinti del famoso artista belga nella cornice di Palazzo Libera a Villa Lagarina. La mostra, inaugurata il 25 luglio, sarà aperta al pubblico (ingresso libero) il venerdì, il sabato, la domenica e nei giorni festivi dalle 10.00 alle 18.00. “Mapping”, curata da Dominique Stella e Carlo Silvestrin, propone una raccolta di opere di chiara impostazione espressionistica che restituiscono al pubblico italiano un racconto per visioni del potente bagaglio creativo dell’autore, figlio di una personalità labirintica alimentata dalla passione per la letteratura, la filosofia, la psicanalisi e i viaggi alla scoperta di realtà diverse e lontane


Continua >>
L.N. - 20 luglio 2020

È l’azienda agricola M.A. di Matteo Toniolli e Annalisa Gabardi ad aver vinto l’asta pubblica che assegna per 15 annate agrarie la gestione del Vigneto Morela di proprietà del Comune di Villa Lagarina. Subentra all’azienda agricola Vilàr che per vent’anni e fino all’anno scorso ha condotto il fondo rustico di quasi due ettari, ricavandone l’omonimo vino Morela. Il Comune incasserà dall’affitto 5.280 euro l’anno oltre alla fornitura, sempre annuale, di 100 bottiglie di vino utilizzate nelle occasioni istituzionali. La M.A. ha sede a Cembra e, a Villa Lagarina, porterà le sue competenze, ottemperando a una delle più importanti tra le richieste del bando: «Da 4 anni, nella mia azienda, produco biologico - spiega Matteo Toniolli - ho collaboratori che vivono vicino al Vigneto Morela e sono già formati al bio: non sarà difficile fare altrettanto qui». Per la sindaca: «Anzitutto un ringraziamento va a Luigi Spagnolli che queste viti ha messo a dimora e se ne è curato per tanti anni. Il progetto presentato dal nuovo affittuario ha convinto la commissione giudicatrice e d’altronde i vincoli che avevamo posto come amministrazione erano molto stringenti: coltivazione e vinificazione biodinamica o biologica; attenzione al delicato contesto paesaggistico, urbano, ambientale e sociale in cui il vigneto è inserito; iscrizione del richiedente alla sezione prima dell’Archivio provinciale delle imprese agricole; accollarsi la manutenzione ordinaria e i primi 15mila euro di quella straordinaria»


Continua >>
L.N. - 6 luglio 2020

Sarà la cooperativa sociale “Dal Barba” a gestire l’immobile che, fino al 2018, ha ospitato per anni l’associazione Voce Amica, trasferitasi a Nomi. La sindaca Romina Baroni e il presidente Alessandro Pontara hanno firmato, venerdì, la convenzione approvata dalla Giunta comunale che disciplina i rapporti tra Comune e Cooperativa, inclusa la concessione in comodato gratuito, per 9 anni, dell’immobile di via Giardini. La cooperativa, attraverso la Locanda di via Pesenti, svolge già attività rivolte a persone con svantaggi, principalmente giovani con disturbi dello spettro autistico e situazioni, ancorché transitorie, di difficoltà e marginalità socio-economica. Ora potrà aggiungere nuove linee di attività nell’edificio che è di proprietà comunale grazie al lascito di Gio Batta Riolfatti, che lo donò affinché vi si svolgessero attività di tipo sociale o assistenziale. «La cooperativa Dal Barba ha avviato un percorso di rete, originale, inclusivo e solidale, capace di offrire a persone fragili o in difficoltà occasioni di lavoro remunerato su varie progettualità - ha commentato la sindaca Romina Baroni - ora le diamo l’opportunità di allargare gli spazi per attivare, tra gli altri, percorsi di progressiva emancipazione abitativa in quella che sarà la “casa del sollievo”»


Continua >>
L.N. - 29 giugno 2020

Tutti i centri abitati del comune di Villa Lagarina stanno per diventare zona a 30 chilometri orari e ogni accesso sarà segnalato da un cartello che invita l’automobilista a rallentare la velocità; sulle vie di cintura ai paesi sarà consentito circolare ai 40 l’ora. Viene inoltre uniformata la durata della sosta a disco orario. Il provvedimento prende le mosse dal Piano degli interventi per la mobilità sostenibile “Pims”, approvato dal consiglio comunale nel 2016 quale parte integrante del Piano di azione per l’energia sostenibile “Paes”. «L’intento è di tutelare la sicurezza stradale e la pubblica incolumità, con particolare riguardo alle fasce di cittadini che, in strada, sono più deboli, come i bambini, gli anziani, le mamme, i disabili e i ciclisti - afferma la sindaca Romina Baroni - puntiamo a riequilibrare lo spazio dedicato ai veicoli motorizzati e quello per la mobilità pedonale e ciclabile e, più in generale, a disincentivare il traffico di attraversamento per migliorare la qualità dell’area urbana»


Continua >>
L.N. - 24 giugno 2020

«Non è la colonia che vogliamo ma è la colonia che possiamo». Sono le parole di Egon Angeli, presidente dell’associazione Energie Alternative da anni punto di riferimento per l’attività estiva dei bambini di Villa Lagarina, Nogaredo e Pomarolo. In tempi di non ancora superata pandemia, organizzare attività per ragazzi diventa complesso, pone problemi nuovi e induce a trovare nuove soluzioni, alcune delle quali possono però rivelarsi utili spunti anche per il futuro. L’assessora a istruzione, servizi alla persona e protezione sociale, Serena Giordani, spiega: «Ci sono diversi elementi da considerare. Quello più importante è che questa pandemia ha lasciato in molti la percezione della pericolosità del contatto fisico che per i più piccoli può costituire un vissuto difficile da elaborare. La possibilità di offrire comunque servizi incentrati sulla socialità, seppure gestita con tutte le precauzioni, dà modo di contrastare questo fenomeno».


Continua >>