Villa Lagarina estate 2018
L.N. - 18 giugno 2018

Votare non si poteva. I pantaloni, per le donne, erano proibiti e anche parlare di certi argomenti era un rischio. Oggi, che questi sono diritti acquisiti e dati per scontati, Tosca Giordani, classe 1922, ricorda con orgoglio gli anni di quella lotta. Nel giorno della Festa della Repubblica 2018 Tosca – nata a Pedersano e residente a Villa Lagarina – è diventata cittadina onoraria di Nomi. Alla presenza dei colleghi di Villa Lagarina, Pomarolo e Volano, il sindaco Rinaldo Maffei le ha consegnato la pergamena e ha sottolineato l’impegno dell’«operaia, partigiana, testimone e custode attiva della Costituzione». Quindi il presidente provinciale dell’Anpi, Mario Cossali, ha tracciato un profilo della ex partigiana. Oggi Tosca guarda con un certo rammarico al crescente disimpegno di molti verso la coscienza civile e alla sempre più massiccia astensione dal voto per il quale lei e i suoi genitori, al contrario, provarono un senso di libertà e riscatto


Continua >>
L.N. - 11 giugno 2018

La mostra di Mario Trudu “Dove la parola non arriva. Evasioni di un ergastolano”, allestita dal primo giugno all’8 luglio a palazzo Libera, apre importanti riflessioni. È un’occasione per interrogarsi sulla vita da reclusi e sui meccanismi della giustizia in Italia. Trudu è nato ad Arzana (Ogliastra) nel 1950, era un pastore. Nel 1979 fu arrestato con l’accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione. Condannato per un delitto del quale si è sempre dichiarato innocente, durante una breve latitanza è stato responsabile nel 1987 del sequestro dell’industriale Eugenio Gazzotti, poi morto in una tragica sparatoria, delitto che gli è costato l’ergastolo. «L’arte di Mario Trudu che metaforicamente ''evade dalla prigione'' e la sua storia ci offrono l’opportunità di porre il tema della condizione carceraria in Italia - ha affermato l’assessore alla cultura Marco Vender in occasione dell’inaugurazione - del compito che la Costituzione assegna allo Stato di riabilitare chi, avendo sbagliato, giustamente paga un debito ma potendo conservare integra la propria dignità e soprattutto la speranza di tornare, da cittadino, nella società»


Continua >>
L.N. - 4 giugno 2018

Il Comune di Villa Lagarina vince il Premio alla Dichiarazione ambientale più efficace nella comunicazione, messo in palio in occasione delle celebrazioni per i venti anni di EMAS in Italia dal Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit in collaborazione col Servizio certificazioni ambientali dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA). «Siamo particolarmente orgogliosi del riconoscimento perché bissiamo il premio del 2012 e ci confermiamo, tra gli enti locali, per la capacità di realizzare un prodotto che, anche attraverso le immagini dell’illustratore roveretano Giovanni Zuanelli e la grafica del lagarino Paolo Nicolini di Ossigeno Design, risulta di facile comprensione per il cittadino» spiega soddisfatto l’assessore all’ambiente e alla comunicazione Marco Vender. La versione 2018 della Dichiarazione ambientale andrà presto in stampa e sarà distribuita a tutte le famiglie, quella premiata del 2017 è invece online


Continua >>
La giunta comunale, al completo, con la targa celebrativa del premio
L.N. - 28 maggio 2018

È visitabile fino a venerdì 29 giugno, nell’atrio del municipio di Villa Lagarina, la mostra “Super Gap... perché non serve avere dei super poteri per fare la differenza!” Si tratta di un allestimento realizzato dai giovani del Gruppo Ambiente Pulito (Gap) di Anffas, in collaborazione col fotografo Claudio Rensi e l'illustratore Maurizio Menestrina, per parlare di rispetto e tutela dei beni comuni. Luca Zuani, tra gli autori della mostra, ci accompagna nella visita: «Tutto parte dal corso di fotografia tenuto da Claudio Rensi. Facendo alcune fotografie a Trento, è emersa l’idea di dare un messaggio di tipo ambientale, volto a rendere la città più pulita, evitare l’inquinamento e gli imbrattamenti dei muri»


Continua >>
Luca Zuani presenta la mostra
L.N. - 23 maggio 2018

La sindaca Romina Baroni ha concesso il patrocinio del Comune di Villa Lagarina al Dolomiti Pride “Orgoglio senza confini” che si svolgerà a Trento per dare voce e visibilità alle istanze di libertà, autodeterminazione, inclusione e uguaglianza della comunità LGBTQIA: lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer, intersessuali, asessuali. Un lungo percorso di iniziative, volte alla riflessione e sensibilizzazione, promosso da Arcigay Trentino, Rete ELGBTQI Trentino Alto Adige, Centaurus, Associazione Genitori di Omosessuali e Famiglie Arcobaleno, che culminerà il 9 giugno 2018 in una grande parata aperta alla cittadinanza per dare visibilità a tutte le diversità. «Il nostro è un territorio di confine e di minoranze, abituato alla ricchezza dell’incontro e alla contaminazione - spiega la sindaca - tuttavia non si possono nascondere qualche tensione e discriminazione che vanno combattute con la forza della conoscenza, del dialogo, della solidarietà e dell’accoglienza. In questa prospettiva il significato del nostro patrocinio»


Continua >>
M.V. - 20 maggio 2018

Martedì 22 maggio avrà luogo la 16^ tappa a cronometro individuale del Giro d’Italia che partirà da Trento e arriverà, dopo aver percorso 34,5 km quasi interamente in destra Adige, in corso Bettini a Rovereto. Il percorso di gara attraversa anche il territorio di Villa Lagarina per cui saranno chiuse completamente al traffico veicolare e pedonale, dalle 9 alle 18, la strada provinciale n. 90 della Destra Adige fino alla rotonda A22 (esclusa), via XIV Agosto, via Giardini, la strada provinciale n. 20 del Lago di Cei fino al bivio prima dei Molini, viale dei Tigli, via Marconi. Chiuse anche le scuole medie ed elementari. «Un evento di questa portata comporta un notevole impegno dal punto di vista organizzativo e un indubbio disagio per la mobilità - afferma la sindaca Romina Baroni - ma darà notevole visibilità all'intera Vallagarina, promuovendo il territorio a livello internazionale e creando un clima di festa che, sono certa, coinvolgerà tutta la cittadinanza»


Continua >>
L.N. - 14 maggio 2018

Ha preso il via lunedì 16 aprile “Giocare a scuola e in biblioteca”, progetto di valorizzazione del gioco e dei giocattoli organizzato dalle associazioni Multiverso di Villa Lagarina e Libero pensiero di Besenello, grazie al contributo della Fondazione Caritro, dei due Comuni e la collaborazione delle due scuole elementari, della biblioteca di Villa e del punto lettura di Besenello. «Alla visita al Museo mobile dei giocattoli in biblioteca, sono seguiti incontri, laboratori a scuola e serate informative aperte a tutti» spiega Alessia Zanini di Multiverso; «Abbiamo già avuto riscontri entusiastici da parte di bambini e genitori» afferma Luca Postinghel, presidente di Libero pensiero. Il progetto prevede anche due feste conclusive: si giocherà tutti assieme all’aperto il 9 giugno a Besenello e il 10 a Villa Lagarina


Continua >>
M.V. - 8 maggio 2018

Il Consiglio comunale dello scorso 18 aprile ha integrato per la seconda volta, da quando è stato adottato nel 2016, il regolamento comunale di polizia urbana. «Sono modifiche fisiologiche dato che l'obiettivo è di renderlo sempre più aderente ai reali bisogni che via via si manifestano applicandolo - spiega il vicesindaco Marco Vender, che ha presentato le modifiche approvate all'unanimità dall'aula - si tratta, infatti, di uno strumento che regola la vita della comunità e quindi per sua natura ha bisogno di essere costantemente aggiornato».


Continua >>
L.N. - 2 maggio 2018

Sono 8 i progetti che il Tavolo giovani della Destra Adige ha presentato agli uffici provinciali e che, nel corso dell’anno, faranno da riferimento al variegato e vitale mondo dei ragazzi e delle ragazze del territorio. Si tratta di una fascia di popolazione che si rivela sempre più attiva, con una costante attenzione alla socialità e al divertimento, certo, ma anche all’ambiente, alla cultura, al dialogo tra le generazioni, alla formazione e al mondo del lavoro. Al Tavolo giovani della Destra Adige aderiscono, oltre a Villa Lagarina che è il Comune capofila, anche i Comuni di Isera, Nogaredo, Pomarolo e Nomi. Agli 8 progetti si aggiunge, come di consueto, quello di coordinamento e comunicazione degli altri: l’infopoint


Continua >>
Uno dei momenti di animazione dello scorso anno
L.N. - 24 aprile 2018

È stata inaugurata sabato scorso a Palazzo Libera, a Villa Lagarina, la mostra “La pittura di Franco Manzoni”, a cura di Mario Cossali. Spiega il curatore: «Un universo di segni e di colori che non si nega a nessuna interpretazione perché contiene la forza della natura come la tensione del sogno, l’estasi del piacere come l’aridità della solitudine e anche, ma sì, ammettiamolo, il mistero di una visione non prevista, sfuggita in qualche modo al controllo e volata libera nel suo cielo». L’esposizione resta aperta al pubblico, gratis come da sempre nella tradizione delle mostre di Palazzo Libera, fino al 27 maggio (mercoledì, giovedì, venerdì 14-18; sabato, domenica e festivi 10-18)


Continua >>
Inaugurazione