Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Castelfolk rilancia il turismo in Destra Adige
L.N. - 31 luglio 2017

Con Castelfolk 2017, Castellano e la Destra Adige rilanciano il proprio ruolo culturale e turistico nel panorama trentino. L’importante collaborazione con un festival di valenza internazionale e l’avvio di uno speciale progetto sulle biciclette elettriche caratterizzano un’edizione che si aprirà col concerto dei Litfiba per poi proporre mostre, documentari, cinema, cabaret, sport, dj set, la pazza “carega race”, il gemellaggio con la Liguria e le iniziative per le famiglie. La presentazione è avvenuta sabato all’Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina, col presidente Giulio Prosser che ha fatto gli onori di casa lodando l’impegno dei volontari e la crescente valenza della manifestazione. Siamo alla 17ª edizione e per la sindaca di Villa Lagarina Romina Baroni «Il 17 è un numero fortunato e questa manifestazione continua a crescere. La proposta musicale è di altissimo livello e si vede anche una crescita nella capacità organizzativa: teniamo presente, ad esempio, quale diventa l’impegno in termini di sicurezza per ospitare il concerto dei Litfiba»


Per la Comunità della Vallagarina è intervenuta la vice presidente Enrica Zandonai, che ha posto l’accento sul fatto che Castelfolk è particolarmente attenta alla famiglia e che, non a caso, si fregia del marchio Family in Trentino. «Questa manifestazione ha particolari capacità nel creare aggregazione e mettere assieme le persone: per condividere momenti di socialità e affrontare anche argomenti di grande rilievo». L’assessore al turismo di Villa Lagarina, Andrea Miorandi, che ha portato anche il saluto del consigliere provinciale Alessio Manica, ha spiegato: «Volevamo proporci ancora una volta in maniera nuova. Avremo l’importante evento di richiamo col concerto dei Litfiba e lo dobbiamo anche alla fiducia che viene dai tanti partner istituzionali. Avremo 5 giorni di eventi che porteranno sul nostro territorio turisti da un’ampia area; il gemellaggio di quest’anno, dopo aver avuto Friuli, Sardegna ed Emilia Romagna sarà con la Liguria. Credo che il sottotitolo di Castelfolk, “Musica, mente, gusto” rappresenti al meglio gli intenti di questo festival».

È poi seguito l’intervento di un altro Andrea Miorandi: ex sindaco di Rovereto e uno di quelli che, nella manifestazione, dà il proprio impegno fin dalle prime edizioni. È stato lui a illustrare il programma. «Anzitutto sottolineiamo l’inizio della collaborazione con l’Home festival di Treviso: il più grande festival musicale italiano e uno dei più grandi d’Europa: con loro inizia uno scambio di idee e proposte, oltre alla condivisione di attività di promozione». Senza poter riportare per intero il programma, Miorandi ha esposto a grandi linee i temi portanti delle varie giornate.

Mercoledì 2 agosto ci sono i Litfiba. Sarà una giornata con la musica protagonista e alla festa si accederà solo muniti di biglietto. Si tratta dell’unico giorno in cui Castelfolk non è aperta gratuitamente e il motivo è legato alla sicurezza e al grande richiamo del concerto. Niente paura però, perché ci sono ancora biglietti disponibili e si possono acquistare su ticketone, nei punti vendita autorizzati e su primiallaprima.it.

Giovedì 3 è il giorno della proposta più classica, con l’apertura delle mostre degli artisti locali, la proiezione del documentario “Before the flood” di Leonardo DiCaprio e lo spettacolo di cabaret col comico trentino Lucio Gardin.

Venerdì 4 il protagonista è lo sport: con la terza edizione della gara “Into the wild run” e serata musicale con le proposte dal sud del mondo: ci sarà infatti il tributo alla musica afro-brasiliana di Bahia seguita da Corrado summer tour con la sua musica afro folk.

Sabato 5 goliardia, birra e Liguria: sarà infatti la giornata della pazza “Carega race”, ci sarà il corso “birrando si impara” e la serata dedicata alla cucina e alla cultura tradizionale ligure. In tarda serata si balla con Radio viva fm.

Domenica 6 concentra il maggior numero di iniziative pensate per le famiglie: nordic walking, dimostrazioni dei vigili del fuoco, laboratori per bambini e visita al castello, spettacolo equestre, truccabimbi e animazione. In serata di nuovo musica con i Meneguinness: dunque irish rock folk. La serata continuerà poi con il dj set.

Spiega ancora Miorandi: «Rilanciamo la volontà di candidare Castellano e la Destra Adige come cerniera del turismo tra l’Alto Garda e la Vallagarina. Una delle proposte forti è la promozione delle e-bike: mettiamo assieme pubblico e privato col bike sharing della Provincia, il negozio specializzato Consolati di Rovereto e uno dei più grandi produttori mondiali del settore: Specialized. L’e-bike ha aumentato le possibilità: oggi anche un territorio come Castellano è raggiungibile da un turista che si trova sul Garda. È un’opportunità da sfruttare al meglio».

Il coordinatore della manifestazione, Gabriele Manica, ha puntato l’attenzione soprattutto sul concerto dei Litfiba e sulle norme di sicurezza: «Anzitutto invitiamo a usare il più possibile il servizio di bus navetta da Rovereto e da Villa Lagarina. Bisogna rimarcare che mercoledì la manifestazione è aperta solo a chi ha acquistato il biglietto per il concerto. I cancelli saranno aperti alle 7, i parcheggi alle 6.30». Il presidente della Pro loco Castellano Cei Mario Pizzini ha tenuto a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito e un saluto è stato portato anche da Mario Ignazzito, presidente del Lagarina Crus Team.

 

 

Info: www.castelfolk.it; info@castelfolk.it; proloco@castellano.tn.it. Per info turistiche sul Comune: www.visitvillalagarina.it. Per info e prenotazioni turistiche: Apt Rovereto e Vallagarina www.visitrovereto.it tel. 0464-430363 info@visitrovereto.it.