Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Corso di sensibilizzazioe all'approccio ecologico sociale al ben-essere nella comunità
A.B. - 7 settembre 2017

Corso gratuito aperto a cittadini e operatori dal 18 al 22 settembre 2017 presso il Centro Pastorale Beata Giovanna - Via Setaioli 3/A - 38068 Rovereto (TN)

"Gli atteggiamenti sono più importanti delle tecniche le motivazioni dei metodi, il carattere dell'intelligenza ed il cuore ha la priorità sul cervello". D. Burkitt

Percorso formativo che si ispira al metodo Hudolin di approccio ecologico-sociale
ai problemi alcolcorrelati e complessi.

QUANDO: dal 18 al 22 settembre

DOVE: Rovereto, Sede Beata Giovanna via Setaioli 3/A

FINALITÀ
• Sensibilizzare i corsisti a mettere in discussione i propri stili di vita, nell’ottica della promozione del benessere, della coesione sociale e della sostenibilità ambientale.
• Informare circa i problemi di salute, le fragilità relazionali, esistenziali presenti nella comunità.
• Favorire il protagonismo della Comunità affrontando la multidimensionalità del disagio attraverso la cultura dell’auto-mutuo-aiuto (quarto settore), del fareassieme e dell’integrazione socio-sanitaria e tra pubblico, privato sociale e volontariato.
• Proporre ai corsisti, indipendentemente dalla posizione sociale e professionale, di operare come Promotori di Benessere nella comunità secondo l’approccio ecologico e sociale, favorendo la nascita di quartieri e comunità solidali e collaborando, in particolare, al rinforzo delle reti del Quarto Settore.

CONTENUTI
• La protezione e la promozione del benessere e le capacità di vita (Organizzazione Mondiale Sanità).
• I determinanti della salute nella Comunità.
• L’epidemiologia delle fragilità dei giorni nostri: “attaccamenti“ (gioco, fumo, droghe, alcol, cibo, psicofarmaci, shopping, internet…), “perdite” (lutto, abbandono, perdita di lavoro, di sicurezza, di ruolo, di senso, di autostima), “fatica nella convivenza con…” (malattie croniche, disagio psichico, disabilità, solitudine, diversità di orientamento sessuale, disagi esistenziali, depressione, ansia, attacchi di panico, conflitti non gestiti e violenza domestica, disturbi del comportamento alimentare ecc.).
• L’approccio di popolazione e/o l’approccio ai gruppi a rischio: trattamenti o cambiamenti?
• L’approccio ecologico-sociale alla vita.
• Il quarto settore: i Club Alcologici Territoriali, i Club di Ecologia Familiare, i gruppi AMA (Auto Mutuo Aiuto), i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale), i Gruppi Libera, altre esperienze del territorio.
• Le istituzioni, le associazioni, il ruolo della politica. La rete territoriale, le risorse comunitarie e i progetti esistenti nel territorio nel promuovere benessere e coesione sociale ed eco-socioequo sostenibilità.
• L’intelligenza emotiva e prosociale, l’intelligenza ecologica e la spiritualità antropologica.
• La responsabilità e i possibili ambiti di impegno di ciascuno nella propria micro comunità.
Un progetto per il futuro.

METODOLOGIA
Laboratorio con lavori in plenaria, piccoli gruppi con conduttore e autogestiti, esperienza di conoscenza diretta con visite ai gruppi attivi sul territorio.
Il corso propone saperi professionali e valorizza il sapere esperienziale di tutti, dai corsisti ai cittadini utenti.

EQUIPE DI FORMAZIONE
Operatori socio sanitari e cittadini utenti volontari attivi nei programmi territoriali secondo l’approccio ecologico sociale.

PARTECIPANTI
Corso gratuito aperto a tutti, entro il limite massimo di 80 corsisti: operatori socio sanitari (medici, psicologi, assistenti sociali, assistenti sanitari, infermieri, TE.R.P., educatori), amministratori, insegnanti, ragazzi e genitori delle scuole superiori, studenti universitari, sacerdoti, volontari, membri di gruppi attivi in esperienze di auto mutuo aiuto, singoli cittadini, utenti che intendano operare nel campo della promozione del benessere e della salvaguardia del pianeta. La diversa provenienza dei partecipanti rappresenta “il valore aggiunto” del corso.

SEDE DEL CORSO
Centro Pastorale Beata Giovanna - Via Setaioli 3/A - 38068 Rovereto (TN).

ORARIO DEL CORSO
Il Corso inizierà lunedì 18 settembre 2017 alle ore 8.30 e avrà termine venerdì 22 settembre 2017 alle ore 17.00. L’orario delle giornate sarà dalle ore 8.30 alle ore 17.30. Sono previste due visite a gruppi attivi nel territorio (Club Alcologici Territoriali, Gruppi AMA, GAS, Club di Ecologia Familiare, Gruppi Libera, Gruppo Rainbow) da effettuarsi in orario serale, la prima visita a scelta lunedì o martedì, la seconda per tutti i corsisti, mercoledì.

ATTESTATO
Verrà rilasciato un attestato a chi avrà partecipato all’intero Corso e alle visite ai programmi territoriali e avrà svolto un elaborato scritto sull’argomento.

Per i dipendenti APSS il corso è riconosciuto come aggiornamento obbligatorio con crediti ECM.

Per insegnanti della pubblica istruzione e operatori sociali il corso è riconosciuto come aggiornamento.

 

INFO E ISCRIZIONE:
Luigino Pellegrini
Coordinatore Servizio Alcologia - Centro Antifumo
Distretto Centro Sud
Via G.Bosco,6 38068 ROVERETO

Tel 0464/ 403672-611  fax 0464/403689

Segreteria organizzativa: Cuni Roberto 349 167 32 76 - Coordinamento del corso: Dell’Agnolo Giuliana 0464 403611

File allegati: