L'art. 14, comma 1, lettera f) del d.lgs. 33/2013 dispone che ogni amministratore comunichi i dati relativi alla propria situazione patrimoniale complessiva  al momento dell'assunzione della carica, comprendente la titolarità di imprese, le partecipazioni azionarie proprie, del coniuge e dei parenti entro il secondo grado di parentela, nonchè tutti i compensi cui dà diritto l'assunzione della carica.

Tale disposizione non trova applicazione al Comune di Villa Lagarina.

La legge regionale 2 maggio 2013, n. 3 aveva infatti inizialmente stabilito l'applicabilità di tale obbligo al sindaco e agli assessori dei comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti. Successivamente con la legge regionale 29 ottobre 2014, n. 10 il limite è stato innalzato ai soli componenti della giunta dei comuni della Regione con popolazione superiore ai 50.000 abitanti e pertanto trova applicazione solo per il comune di Trento.